Motori Diesel

I motori Diesel sono dei motori a combustione interna, a differenza del benzina, l’accensione della miscela (aria – combustibile) avviene per la sola compressione (senza bisogno di scintilla).
La miscela compressa ad elevata pressione si riscalda raggiungendo il punto caratteristico di accensione.
L’inventore tedesco Rudolph Diesel lo realizzò nel 1892,, pensato per poter utilizzare diverse tipologie di carburanti (polvere di carbone, olio di arachidi), oggi si serve quasi esclusivamente di gasolio.
Ciclo del motore Diesel a 4 tempi in pillole:
il pistone nel suo movimento discendente richiama l’aria nel cilindro facendola passare nella valvola di aspirazione, successivamente tale aria sarà compressa da un movimento ascendente del pistone stesso e portata a temperature intorno ai 973K – 1173K, prima che il pistone giunga nel suo punto ascendente più estremo l’iniettore manda gasolio nel cilindro provocando la combustione che spinge il pistone in giù facendo contemporaneamente fare un giro all’albero motore (trasmissione).
I gas generati dalla combustione vengono scaricati dal cilindro attraverso l’apposita valvola.
I motori Diesel rispetto al benzina hanno un rapporto di compressione più elevato, per tale motivo sono più pesanti a parità di cilindrata (le parti del motori devono essere necessariamente più resistenti per poter resistere alla condizioni più estreme raggiunte rispetto ad un omologo a benzina.
In una vettura Diesel una cosa che salta subito agli occhi è il basso numero di giri a parità di marcia e velocità rispetto ad una vettura a benzina.
Il costo dei carburanti ha quasi annullato il risparmio che si aveva nel possedere un Diesel, il divario del prezzo dei carburanti si è assottigliato sempre più negli ultimi anni, è venuto meno uno dei vantaggi delle auto Diesel (l’altro è un maggior numero di chilometri per litro di carburante), molte case automobilistiche sono state costrette a vendere stesse versioni di auto benzina e Diesel allo stesso prezzo (in passato la differenza di prezzo poteva essere anche notevole).